Banane e radioattività un'insana associazione

Radioattività | Cibo | Salute |

Si è vero le Banane sono radioattive! Non è una notizia molto confortante soprattutto per le persone che amano mangiarle. C'è da capire però quante banane bisogna mangiare prima di avere una dose tale da morire avvelenato da radiazioni. Per rispondere a questa domanda basta fare due semplici calcoli e considerare qualche piccola nozioni di chimica organica. Riguardo quest'ultima, il nostro corpo è costituito da molte cellule che a loro volta sono formate da molecole organiche basate sul carbonio, precisamente il C-14 (isotopo radioattivo) e il C-12 (isotopo non radioattivo). A causa del diverso numero di neutroni, C-12 e C-14 differiscono rispetto alla radioattività. Il C-12 è un isotopo stabile, mentre il C-14, invece, subisce decadimento radioattivo. Ogni essere vivente, pianta, animale, fungo, umano, contiene molto carbonio. Il nostro corpo contiene quasi esclusivamente il C-12, ma non manca il C-14. Dopo questa piccola premessa sul carbonio, ritorniamo alle nostre buonissime Banane che sono costituite da tre isotopi di potassio, di questi solo uno è radioattivo, il K-40. Quindi quando ingeriamo, ad esempio, 100 grammi di banana stiamo assorbendo circa 0.00003936 grammi di K-40, ovvero una certa dose di radiazioni. Per farci un'idea di come funzioni la dose equivalente ad una banana, possiamo misurare alcune attività usandola come “metro”. Ad esempio, una radiografia ad un braccio equivale a 10 banane, mentre una radiografia toracica equivale a 1000 banane, una mammografia a 4000 banane, una TAC a basso dosaggio a 150000 banane, ecc. A conti fatti per morire avvelenato da radiazioni bisogna mangiare 10 milioni di Banane in una sola volta, oppure 274 al giorno per 7 anni di fila, ma in questo caso si avrebbero solo gravi sintomi. A questo punto il messaggio che voglio dare è chiaro: il mare di notizie che usano l'argomento “radiazioni” per catturare e spaventare l'utente medio non fanno altro che creare una notevole confusione mediatica. Concludo con il “simpatico” aforisma di Paracelso “tutto è veleno, nulla esiste di non velenoso. Solo la dose fa in modo che il veleno non faccia effetto”.
Link: Carbonio-14

Commenti:
Lascia un Commento :

Ti potrebbe piacere anche...